Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/04/26

Delibera di Giunta 50 6.4.06 Abbattimento ex ITAS

Il Sindaco sottopone all’approvazione della Giunta la seguente proposta di deliberazione: “Adempimenti connessi all’abbattimento della struttura in c.a. ex ITAS”

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che a seguito di apposito accordo con il genio militare è stato stabilito di attuare in questo territorio comunale un corso addestrativo nel cui ambito personale militare utilizzando macchine ed attrezzature proprie procedesse alla demolizione di un immobile acquisito al patrimonio del comune in quanto realizzato in assenza di concessione;

Ritenuto che detto intervento, oltre a essere importante per l’esercito, risulta estremamente utile per quest’Amministrazione che si vede sollevata da un notevole impegno economico inerente alla demolizione di detto immobile;

Considerato che l’intervento viene effettuato a titolo gratuito, restando a carico del Comune i costi derivanti dallo smaltimento degli sfabbricidi da effettuarsi presso apposita discarica autorizzata, nonché gli ulteriori interventi richiesti nel corso dell’esecuzione dell’opera dal responsabile militare del corso;

Ritenuto che il costo dello smaltimento del materiale risultante dalla demolizione così come calcolato presuntivamente da questo ufficio tecnico comunale può essere quantizzato in € 3.000,00;

Ritenuto, altresì, che si reputa opportuno assicurare il necessario vitto al personale militare partecipante al corso, e che a tal fine è possibile autorizzare detto personale ad utilizzare i buoni pasto forniti dal comune al proprio personale, per un importo presunto di € 500,00;

Ritenuto che onde far fronte alle esigenze che verranno prospettate in corso d’opera dai responsabili militari si reputa opportuno impegnare la spesa presuntiva di € 1000,00 dando mandato all’economo comunale di provvedere in ordine alle esigenze che dovessero prospettate dal genio militare;

Vista la legge 8.6.1990, n.142, recepita con modifiche dall’art.1 della L.R.11.12.1991, n.48 e successive modifiche ed inegrazioni;

Visto il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

DELIBERA

1. Di prendere atto che a seguito dell’accordo intervenuto con l’esercito italiano, il genio militare provvederà a esperire nel territorio di questo Comune un corso di addestramento, riservato al personale militare addetto all’utilizzo di macchine pesanti, nel corso del quale si provvederà all’abbattimento della struttura in cemento armato ex ITAS acquisita al patrimonio di questo Comune in quanto realizzata senza la necessaria concessione edilizia;

2. Impegnare per le motivazioni di cui in premessa la complessiva somma di € 4500 per far fronte alle spese di smaltimento in discarica del materiale da costruzione oggetto della demolizione, nonché per il soddisfacimento delle esigenze che dovessero essere prospettate in corso d’opera dai responsabili militari del corso;

3. Imputare la superiore spesa al cap. 3102 del bilancio di previsione 2006 in corso di formazione alla voce “Patrimonio del Comune” che presenta la necessaria disponibilità, dando atto che trattasi di spesa obbligatoria non ripartibile in dodicesimi.

4. Autorizzare l’erogazione di buoni pasto a favore del personale militare partecipante a qualsiasi titolo al corso, nonché autorizzare l’economo comunale a farsi carico di tutti gli adempimenti richiesti dal genio militare necessari alla buona riuscita della demolizione.

PARERI AI SENSI DEGLI ART.53 E 55 DELLA LEGGE 8.6.1990, N.142, RECEPITA CON L'ART.1 DELLA L.R. 11.12.1991, N.48.

Si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica sulla superiore proposta di deliberazione.
IL RESPONSABILE AMMINISTRATIVO

Si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità contabile sulla superiore proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE ECONOMICO

LA GIUNTA COMUNALE

Vista la superiore proposta di deliberazione;

Con voti unanimi, espressi per alzata di mano;

DELIBERA

Approvare la superiore proposta di deliberazione.

Indi, con separata votazione unanime espressa per alzata di mano dichiara il presente atto IMMEDIATAMENTE ESECUTIVO

Nessun commento: