Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/04/26

Delibera Giunta 4 5.1.06 Richiesta abrog. determina Vigili 26 del 8.7.05 Gestione Risorse Umane

Il Sindaco dà lettura della seguente proposta di deliberazione avente per oggetto: “valutazione attività di esternalizzazione di servizi posti in essere dal comando di Polizia Municipale”.

GIUNTA MUNICIPALE

Premesso,
- che con note del 7/11/2005 prot. n.ri 1180 e 1181 quest’Amministrazione ha invitato il Comandante del Corpo di Polizia Municipale a relazione su vari aspetti delle attività di pertinenza, quali l’andamento del servizio di parcheggio a pagamento, gli accertamenti in materia di abusivismo edilizio e di controllo ambientale, il recupero delle somme conseguenti all’elevazione di sanzioni amministrative per violazione del codice della strada;
- che il Comandante con note n.61/05/int. del 24/11/2005 e 63/05/int. del 28/11/2005 ha relazionato sugli argomenti richiesti e che dalle risposte fornite si evince in estrema sintesi:
a) - che il servizio di parcheggio a pagamento nella stagione estiva non ha determinato alcun introito per il Comune se non quello scaturente dalle violazioni accertate;
b) - che per il recupero delle somme conseguenti all’irrogazioni di sanzioni amministrative si è proceduto all’esternalizzazione del servizio di postalizzazione che non comporta alcun onere per il Comune essendo l’intero costo posto a carico dei contravventori;

Rilevato che quanto contenuto in dette relazioni necessita di opportune conseguenti valutazioni da parte dell’Amministrazione anche in considerazione dell’attività posta in essere in materia di stabilizzazione del personale ex LSU e dell’ampliamento delle prestazioni lavorative di molta parte del personale part time che rende necessario una rivisitazione dei carichi di lavoro e un conseguente minore ricorso a prestazioni esterne;

Ritenuto in particolare che risulta censurabile l’attività di esternalizzazione del servizio di postalizzazione per molteplici considerazioni quali: a) l’incompetenza dell’organo a porre in essere provvedimenti che la legge prevede che siano, quantomeno, preceduti da atti di indirizzo politico; b) il non aver tenuto in alcun conto le numerose espressioni di volontà contrarie ad ogni esternalizzazioni di servizi espresse ripetutamente sia da organi a valenza politica, quali il Consiglio Comunale, che da organizzazioni rappresentative di categoria; c) non aver adeguatamente valutato ed utilizzato la disponibilità presso il comando di unità di personale amministrativo in una misura mai presente in passato ed in grado, pertanto, di assolvere a detto compito; d)l’aver adottato l’atto senza aver, anche mediante procedura informale di trattativa privata, verificato la convenienza economica dell’offerta che non può essere ritenuta frutto di attività professionale, nel caso peraltro, la competenza all’adozione del provvedimento sarebbe stata della G.M., né in regime di esclusiva essendo reperibili sul mercato molteplici ditte in grado di fornire il software e la successiva assistenza professionale.

Considerato che alla luce delle succitate considerazioni si rende necessario apportare le necessarie correzioni alle iniziative intraprese dal Comandante del servizio di Polizia Municipale:
Visto il vigente O.A.EE.LL. vigente in Sicilia;

D E L I B E R A

1) Che il Comandante del Corpo di Polizia Municipale valuti se provvedere alla revoca della propria determina n. 26 dell’ 8 luglio 2005 con la quale si affidava alla ditta Computer Line il servizio di postalizzazione dei verbali elevati per infrazioni al codice della strada, tenendo conto che l’espletamento di detto servizio può essere assicurato dal personale comunale;
2) Prendere atto della sostanziale inefficacia, in termini economico-finanziari del servizio di parcheggio a pagamento attivato nella scorsa stagione estiva, riservandosi di diramare apposite direttive in merito.


PARERE AI SENSI DEGLI ART.49, COMMA 1°, E 151, COMMA 4°, DEL D.Lgs. 18/08/2000, n.267
Si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica della superiore proposta di deliberazione

IL RESPONSABILE DEL SETTORE





LA GIUNTA COMUNALE

Vista la superiore proposta di deliberazione, corredata dal prescritto parere;
Con voti unanimi favorevoli, espressi per alzata di mano, accertati e proclamati dal Presidente;

DELIBERA

Approvare la superiore proposta di deliberazione.

Nessun commento: