Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/04/18

Delibera Giunta 41 17.03.2006 Aliquote I.C.I. 2006

Il funzionario responsabile del 2° Settore sottopone alla Giunta Comunale per l’approvazione la seguente proposta di deliberazione:
IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI. DETERMINAZIONE ALIQUOTA PER L’ESERCIZIO 2006.

LA GIUNTA COMUNALE
VISTA la deliberazione della G.C. n° 54 del 23/02/1993, riscontrata legittima dalla C.P.C. con decisione n° 11175/14290 del 17/03/93, con la quale è stato preso atto dell’istituzione dell’Imposta Comunale sugli Immobili ai sensi dell’art. 1 del Decreto Legislativo 30/12/1992, n° 504;
Richiamate le proprie precedenti deliberazioni, tutte esecutive, con le quali sono state determinate le seguenti aliquote ICI per gli anni dal 1993 al 2004 e, precisamente:

ESERCIZIO
DELIBERA DELLA G.C.
ALIQUOTA
1993
n° 54 del 23/02/1993
4 per mille
1994
n° 64 del 17/02/94
5 per mille
1995
n° 455 del 27/10/94
5 per mille
1996
n° 495 del 19/12/95
5 per mille
1997
n° 36 del 26/02/97
5 per mille
1998
n° 193 del 31/10/1997
5,5 per mille aliquota ordinaria
5 per mille aliquota per abitazione principale
1999
n° 349 del 29/12/1998
5,5 per mille aliquota ordinaria
5 per mille aliquota per abitazione principale
2000
n° 38 del 28/03/2000
5,5 per mille aliquota per le abitazioni principali
6 per mille aliquota per le unità abitative concesse in locazione a soggetti residenti che la utilizzano come abitazione principale mediante contratto di affitto regolarmente registrato
6,5 per mille aliquota per le unità abitative concesse in locazione per finalità turistiche o comunque non comprese nella fattispecie precedente
2001
n° 21 del 12/02/2001
6 per mille aliquota ordinaria
5,5 per mille aliquota per abitazione principale
2002
n° 28 del 13/02/2002
6,5 per mille l’aliquota ordinaria
5,5 per mille aliquota per abitazione principale
2003
N°45 del 14/03/2003
6,5 per mille l’aliquota ordinaria
5,5 per mille aliquota per abitazioni principali;
2004
n°20 del 10.2.2004
5,5 per mille aliquota per abitazione principale 6,5 per mille aliquota ordinaria
2005
n°40 del 21.02.2005
5,5 per mille aliquota per abitazione principale 6,5 per mille aliquota ordinaria

VISTO l’art. 6 del citato Decreto Legislativo n° 504/92 il quale stabilisce che l’aliquota deve essere deliberata in misura unica non inferiore al 4 per mille e non superiore al 6 per mille, ovvero al 7 per mille per straordinarie esigenze di bilancio e per i Comuni che hanno deliberato lo stato di dissesto finanziario ai sensi dell’art. 25 del D.L. n° 66 del 1989 e dell’art. 16 del D.L. n° 440/1992;
VISTA la legge 08/06/90, n° 142, recepita con modifiche dall’art. 1 della L.R. 11/12/1991, n° 48;
VISTO il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

DELIBERA

1) CONFERMARE, per l’esercizio 2006, l’aliquota relativa all’Imposta Comunale sugli Immobili di cui al Decreto Legislativo 30/12/1992, n° 504, nella misura del 5,5 per mille quale aliquota per abitazione principale e relative pertinenze, nonché per abitazioni concesse in uso gratuito a parenti entro il 1° grado e del 6,5 per mille quale aliquota ordinaria per aree fabbricabili ed altri fabbricati.

2) INCARICARE il 4° Servizio di fare pervenire comunicazione dell’aliquota stabilita per l’anno 2006 nonché copia della delibera al Concessionario della Riscossione Montepaschi se.ri.t. s.p.a. di Palermo, in conformità al 2° Comma dell’art. 18 del citato Decreto Legislativo n°504/1992.

Il Funzionario Responsabile
PARERI AI SENSI DEGLI ARTT. 49, COMMA 1°, E 151, COMMA 4°, DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2000, N°267.
Si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica della superiore proposta di deliberazione. Il Responsabile del Servizio
LA GIUNTA COMUNALE

VISTA la superiore proposta di deliberazione corredata dai pareri favorevoli prescritti;

Ritenutala meritevole di approvazione;

CON votazione unanime espressa per alzata di mano;

DELIBERA

APPROVARE la predetta proposta di deliberazione, corredata dei prescritti pareri, come formulata dal 4° Servizio del Settore Economico-Finanziario e, conseguentemente:

1) FISSARE, per l’anno 2006, nel 6,5 per mille l’aliquota ordinaria, per aree fabbricabili ed altri fabbricati,

2) FISSARE, per l’anno 2006, nel 5,5 per mille l’aliquota per abitazione principale e pertinenze nonché per abitazioni concesse in uso gratuito a parenti entro il 1° grado.

Nessun commento: