Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/04/13

Il significato dei gesti Il castigo

Il castigo

I fatti:

In un piccolo paesino di provincia, la raccolta differenziata, funzionava
male come quasi ovunque. Gli Italiani sono razzisti, in particolare con
i rifiuti. Detestavano ghettizzare la carta e ritenevano antidemocratico
separare l’organico dall’inorganico e discriminare la plastica, che poteva
stare benissimo con la frutta marcia. Tutti insieme appassionatamente,
Anche nel nostro piccolo paesino i cassonetti rimanevano spesso deserti.
Finché alle autorità locali non è saltato in mente di accendervi una telecamera.
Come d’incanto la zona si è animata di solerti cittadini che recano doni rigorosamente differenziati in molteplici sacchi d’immondizia.

Morale:

Fin dall’infanzia, la molla delle azioni più virtuose è spesso la paura, di ricevere un
castigo, di prendere una multa, o anche solo di essere giudicati male dal prossimo
per aver continuato a fare quel che prima facevan tutti, quando la pigrizia civica
poteva ancora viaggiare a luci spente.

Nessun commento: