Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/04/13

Il significato dei gesti Il seme del dovere

IL SEME DEL DOVERE

I fatti:

Il mese di Settembre si è svolta la marcia per la pace Perugia-Assisi.
Immancabili come sempre le polemiche sollevate da certe parti politiche.
Il vero nemico non è il terrorismo ma la povertà, l’ignoranza e l’assenza
di una politica di pace, mentre prevale una logica di guerra che non può
avere né vincitori e né vinti, ma soltanto vittime. Perfino la natura sembra
ribellarsi, come se volesse mandarci dei tragici ammonimenti.

Morale:

La marcia della pace rappresenta solo un piccolo segno, ma importante
per ricordarci che se tanti uomini di poco conto facessero cose di poco conto,
il mondo cambierebbe. Ognuno di noi può fare qualcosa per costruire la pace
e la giustizia ogni giorno nel mondo. Lo dobbiamo ai nostri figli.

Nessun commento: