Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/04/13

Il significato dei gesti L'università dell'esperienza

L’università dell’esperienza

I fatti:


Al principio: era quello di far capire che la cultura era l’unico
potente e inaccettabile, strumento contro lo strapotere del
maschio col quale le donne si sarebbero dovute confrontare
per tutto il resto della vita. Oggi nell’epoca dei dati trasparenti,
ci dicono che la maturità è stata superata dal 96,5% di ragazzi/e.
Tra questi le fasce con punteggio più alto sono state le
ragazze: una ragazza su quattro si è collocata nella fascia di voto
tra 91 e 100, mentre i maschi sono risultati uno su sette.
Le ragazze hanno un maggior senso del dovere oltre che una
maggiore attitudine ricettiva. Nella quotidianità quante di loro
faranno valere il blasone di un 100?

Morale:

Esistono solo individui, maschi o femmina che siano e con qualsiasi punteggio, ai quali si aprono strade di cui la scuola è solo l’inizio. In quanto la partita della vita si gioca in un campionato diverso da quello della scuola.

Nessun commento: