Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/04/20

Rifiuti Rifiutiamoci



RACCOLTA DIFFERENZIATA







Rifiuti Rifiutamoci
Continuamente nelle ultime sedute consiliari si sente parlare di rifiuti e raccolta differenziata. A tal pro-posito il primo Cittadino in uno degli ultimi consigli affermava che “forse avrebbe meritato la sua poltrona, grazie al suo operato di Assessore all’Igiene e all’Ambiente”. Caro Sindaco, noi della Redazione e molte altre persone che ci circondano, riteniamo che i meriti della sua vittoria vanno cercati altrove, in quanto non è tutta farina del suo sacco. Perché si è potuto sedere su quella poltrona grazie all’aiuto di altri, ma oggi sicuramente le interessa ben poco, l’importante è aver raggiunto l’obiettivo per soddisfare le sue ambizioni. Ma nonostante ciò, ci auguriamo e le facciamo i nostri migliori auguri per poter amministrare in maniera equa e garante della “cosa pubblica”, dimostrando a tutti i Cittadini che quello che si sente vociferare in piazza non è vero. Scusate per le lungaggini, ma l’argo-mento che ci premeva far rilevare a tutta la Cittadinanza è la questione Rifiuti nel suo intero, pertanto faremo una breve sintesi di ciò che è avvenuto negli ultimi anni. Nel periodo ’95-‘99 la tariffa sui rifiuti veniva diminuita da £ 2.500 a £ 2.000 a mq., in quanto la media annuale del costo del servizio si aggirava ai 850 milioni di lire, mentre nel quin-quennio successivo, con Assessore alla Igiene e all’Ambiente Gaspare Porto-bello, la stessa tariffa tornava al valo-re precedente con la giustificazione di avere una maggiore disponibilità eco-nomica per investire nella raccolta differenziata. In questo ultimo pro-getto l’Amministrazione Comunale ha mobilitato risorse umane e finanzia-rie, oggi si può vantare di aver raggiunto la soglia del 18% della rac-colta differenziata. Bravo Signor Sin-daco! Però non comprendiamo alcune cifre, ad esempio perché l’importo dello smaltimento rifiuti, negli anni 2003 e 2004, rispettivamente con un costo di € 387.000 e € 409.000, non è diminuito se raggiungiamo il fami-gerato 18% di raccolta differenziata?. Ci spieghiamo meglio: se aumenta la raccolta differenziata diminuiscono di quantità i rifiuti solidi da portare a discarica, quindi diminuisce il costo totale del servizio, ma questo a Isola non succede, perché? E non ci venissero a raccontare che si è avuto un incremento di abitanti, perché la copertura finanziaria, grazie ai contri buenti, è solo del 60% contro l’85% del passato. Se consideriamo questo anno sino ad oggi il costo del servizio igiene ambientale ammonta a € 1.045.966, pari a poco più di soli due miliardi, più del doppio degli anni precedenti, questo perché? Vi daremo una nostra analisi! Negli ultimi anni la ditta Zuccarello M. & C. Snc di Borgetto, vince la gara indetta per la Raccolta differenziata porta a porta, inoltre per non perdere l'abitudine gli viene, regolarmente, prorogato il contratto. Di fatto la ditta negli ultimi anni è sempre presente a Isola delle Femmine. Dal Capitolato d'appalto per il servizio di raccolta dif-ferenziata porta a porta si apprende che il servizio giornaliero è diretto verso circa 1.500 utenze domestiche e circa 150 utenze commerciali. Non solo ma saranno distribuiti gratui-tamente sacchetti per la raccolta della frazione organica, del vetro, della plastica, del cartone. Notiamo, con rammarico, che evidentemente non ap-parteniamo alle 1500 famiglie e alle 150 attività commerciali che parteci-pano a tale raccolta differenziata. Non abbiamo così la possibilità di incre-mentare il decantato 18%. Non sappiamo dove venga svolto effettivamente tale servizio, visto che il Paese non dà l’impressione di essere un oasi ecologica osservando le strade cittadine colme di rifiuti e quant’altro. Forse il porta a porta è per gli intimi? Forse al Sindaco e al suo delegato al Servizio Igiene, sarebbe stato utile aver letto sull’edizione del 06 dicembre ‘04 del Giornale di Sicilia come il Comune di San Giovanni Gemini ha organizzato lo stesso servizio con un risparmio notevole per il Cittadino, tangibile per le sue tasche, ovvero alla consegna di ogni chilo di rifiuti differenziati gli vengono defalcati 20 centesimi dallo importo della tariffa annuale, perché non prenderli ad esempio?. Se si vuole parlare di cifre senza andare troppo a ritroso nel tempo osserviamo dalla tabella di seguito riportata che il costo della raccolta differenziata e straordinaria aumenta di anno in anno. Notiamo facilmente che non solo aumenta il costo del servizio a terzi ma anche l’importo del costo del per-sonale comunale, che a sua volta è composto da 14 unità di cui 12 operai. Pertanto ci chiediamo: “Se il Comune ha come dotazione organica il perso-nale, l’autocompattatore, i gasoloni, le motoapi, e altro ancora, perché questa Amministrazione continua ad affidare il servizio a ditte esterne?. Perché non affidarlo ai propri dipendenti, ed eventualmente se necessario fare un contratto full-time con gli stessi o addirittura assumere altro personale se non sufficiente?” Normalmente la scelta di affidare un servizio a terzi è per un sicuro risparmio, noi a Isola non notiamo tale risparmio ma solo sperperio del denaro pubblico. Perché avviene questo? …Ecco i dati del bilancio comunale relativi a soli due anni di esercizio.

Costi 2003 2004
Z
U
C
C
C
A
R
E
L
L
O
Raccolta differenziata € 183.280 € 200.855
Raccolta straordinaria € 57.258 € 122.200
C

O

M

U

N

E
Personale per il Servizio Igiene € 194.500 € 202.896
Smaltimento rifiuti € 387.070 € 409.800

Nessun commento: