Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/04/18

Risorse Umane Determina 2 del 23.3.06 che annulla la 37 del 30.12.2005 Arch Valguarnera


COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
Provincia di Palermo


DETERMINAZIONE DEL SINDACO

N. 2 DEL 23/03/2006



OGGETTO: Modifica determinazione n.37 del 30/12/2005.

.
IL SINDACO


VISTO l'art.51 della legge 8 giugno 1990, n.142, recepita con modifiche dall'art.1 della L.R. 11.12.1991, n.48, nel testo sostituito dall’art.12 della L.R. n.30/2000;

VISTO il D.Lgs 30 marzo 2001, n.165 e successive modificazioni ed integrazioni;

VISTO l'art.6 della legge 15 maggio 1997, n.77;

VISTA la legge regionale 11 novembre 1991, n.48;

VISTE le leggi regionali n.7 del 26 agosto 1992 e n.26 del primo settembre 1993;

VISTO l'art.11 e l’art.22 della legge regionale 6 aprile 1996, n.4;

VISTO l'art.2 della legge regionale 7 settembre 1998, n.23;

VISTO l’art.13 della L.R. n.7/92, come modificato dall’art.41 della L.R. n.26/93, secondo il quale il Sindaco nomina il responsabile degli uffici e dei servizi, attribuisce e definisce incarichi dirigenziali, quelli di collaborazione esterna secondo le modalità ed i criteri dell’art.51, comma 7, della legge n.142/90, così come recepito dall’art.1, comma 1, lettera h, della L.R. n.48/91, nel sostituito dall’art.12 della L.R. n.30/2000;

VISTO l’art.9 della L.R. 48/91 che attribuisce al Sindaco tutti gli atti di Amministrazione che dalla legge o dallo Statuto non siano specificatamente attribuiti alla competenza di altri organi del Comune;

VISTI gli artt.20 e 26 del Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi Comunali, approvato dalla G.C. con deliberazione n.29 del 14/02/2002, i quali attribuiscono al Sindaco la nomina dei responsabili di settore;

RITENUTA la propria competenza in merito all’oggetto, ai sensi della normativa sopra richiamata;

VISTA la propria determinazione n.37 del 30/12/2005 con la quale veniva prorogato all’arch. Valguarnera Sergio l’incarico di responsabile del 1° servizio “Urbanistica – Edilizia Privata – Sportello Unico” del 3° settore “Tecnico”;

RILEVATO che con detto provvedimento si conferiva al suddetto professionista un incarico professionale secondo le previsioni di cui all’art.51, comma 7, della L.142/90, così come recepito dall’art.1 della L.R. n.48/91, incarico riservato all’esclusiva competenza del Sindaco ai sensi dell’art.9 della L.R. n.48/91;

CONSIDERATO che essendo il compenso di detti incarichi lasciato alla libera contrattazione delle parti si è ritenuto di dover agganciare la misura dello stesso alle tabelle stipendiali del vigente CCNL;

RITENUTO che il riferimento a detto CCNL ha comportato che i compensi venissero assoggettati al versamento dei diritti assistenziali e previdenziali alla cassa di previdenza del personale dipendente dagli enti Locali anziché direttamente dal professionista alla cassa di previdenza dell’ordine professionale di appartenenza;

CONSIDERATO di dover procedere ad una parziale modifica del succitato atto deliberativo secondo le succitate previsioni;

VISTO l’art.110 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267;


D E T E R M I N A

Per le ragioni e considerazioni citate in premessa,

1) MODIFICARE i punti 3 e 5 del dispositivo della propria determina n.37/2005 nella parte attinente gli oneri riflessi a carico dell’Ente, dando atto che trattandosi di incarico professionale gli oneri previdenziali ed assistenziali dovranno essere versati direttamente dal professionista alla cassa di previdenza dell’ordine di appartenenza.

2) DARE ATTO che, restando fermi i compensi previsti nel succitato atto, gli stessi verranno assoggettati al versamento degli oneri previdenziali previsti dall’ordine di appartenenza del professionista ed al versamento dell’IVA nella misura del 20%.

3) DARE ATTO che la spesa complessiva relativa all’incarico di che trattasi si riduce a €.28.764,00 (€.23.500,00 + €.470,00 + €.4.794,00).

4) STABILIRE che alla liquidazione dei compensi si provvederà mensilmente dietro presentazione di regolare fattura.

5) APPORTARE al contratto di lavoro già stipulato le necessarie modifiche secondo quanto previsto nel presente atto.

IL SINDACO
PARERI ED ATTESTAZIONI AI SENSI DEGLI ARTT. N.49, COMMA 1, E N.151, COMMA 4, DEL G.LGS. 18/08/2000, N.276.

Si esprime parere favorevole sulla regolarità tecnica della superiore proposta di determinazione.

IL RESPONSABILE DEL 1° SETTORE

Si esprime parere contabile favorevole e si attesta la copertura finanziaria.

IL RESPONSABILE DEL SETTORE
ECONOMICO FINANZIARIO
IMP. 491/05

Nessun commento: