Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2006/10/29

Un'esperienza in Sardegna a Porto Cervo






In una cornice da paradiso terrestre dove la “natura” ha partorito meraviglie vitali per
risvegliare e stimolare anche le più sopite emozioni e sensazioni dell’uomo, si sono “dibattute”
le strategie commerciali della R.A.S.
La certezza di riuscire a godere pienamente delle emozioni (che dovevano scatenarsi), era condizione necessaria per l’annuncio di una nuova era.

Da ciò la necessità di essere staccato dalla realtà lavorativa quotidiana, senza togliere tempo al lavoro stesso.

Naturalmente, in base alle nuove teorie di Management, era necessario verificare il livello di fidelizzazione dei partecipanti-dipendenti all’azienda nonché il loro livello di socializzazione.

In ciò vi è la spiegazione dell’invito-convocazione nei giorni di Venerdì e Sabato, (di chi è il vostro Tempo?), ed inoltre ci è stata data finalmente una grossa opportunità di socializzazione (non essere soli anche di notte) ecco che con nostra grande sorpresa ci ritroviamo in due in stanza.
Per chi ha saputo cogliere l’occasione, è stata una sorta di rivoluzione copernicana.
Il coraggio di non essere riservati anche nei momenti più “riservati”, la partecipazione alla caccia del tesoro (leggasi destrutturazione della persona) l’autovalutazione (pianificata) hanno posto in ognuno di noi una domanda CHI SONO IO?

Pino Ciampolillo

Nessun commento: