Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2008/05/26

UN'ESTATE AL MARE A ISOLA DELLE FEMMINE











Dr. Marcello Cutino Presidente Commissione Ambiente C.C. Isola

Dr. Vincenzo Minagra Consulente Esperto Ambiente del Sindaco

Prof Gaspare Portobello Sindaco



UN'ESTATE AL MARE ISOLA DELLE FEMMINE

Comitato Cittadino per la difesa e il rispetto dello STATUTO COMUNALE

Comitato Cittadino per la PUBBLICIZZAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI


Comitato Cittadino per la trasparenza e la pubblicizzazione DI TUTTI gli atti della COMMISSIONE EDILIZIA COMUNALE


Comitato Cittadino per la trasparenza e il controllo dell'attività dell' UFFICIO TECNICO COMUNALE

Comitato Cittadino per il controllo e la trasparenza nella gestione del CIMITERO COMUNALE

Comitato Cittadino per la trasparenza la gestione e la PUBBLICA fruizione delle SPIAGGE

Comitato Cittadino di controllo sull'attività dei CONSULENTI ED ESPERTI DEL SINDACO

Comitato Cittadino di controllo sulla TRASPARENZA NELL'AFFIDAMENTO degli incarichi a CONSULENTI ed ESPERTI DEL SINDACO

Comitato Cittadino di controllo sulla TRASPARENZA negli AFFIDAMENTI e nelle GARE D'APPALTO

Comitato Cittadino di controllo sui costi dell'amministrazione nell'affidamento di incarichi a CONSULENTI ed ESPERTI del SINDACO

Comitato Cittadino per lo sviluppo e il miglioramento qualitativo della macchina amministrativa, con le capacità umane e professionali dei dipendenti comunali

Comitato Cittadino per la LEGALITA’ e contrasto ad ogni forma di espressione mafiosa affaristica e delinquenziale

Comitato Cittadino per la libera circolazione delle idee, progetti e proposte

Comitato Cittadino per la difesa dei diritti e doveri dei Cittadini

Comitato Cittadino per la Trasparenza della Pubblica Amministrazione

Comitato Cittadino per il diritto alla informazione e alla massima pubblicizzazione degli atti degli amministratori

Comitato Cittadino per le pari opportunità per TUTTI i Cittadini

Comitato Cittadino per il controllo dei costi e tariffe dei Servizi Pubblici

Comitato Cittadino per difesa della salute dei cittadini

Comitato Cittadino per la difesa la salvaguardia e la preservazione dall’aggressione selvaggia e disordinata del territorio

Comitato Cittadino per il rispetto delle REGOLE poste a base della CIVILE convivenza di una COMUNITA’

Comitato Cittadino per la lotta ad ogni tipo di abusivismo

Comitato Cittadino di lotta allo sciupio di risorse economiche nella Pubblica Amministrazione

Comitato Cittadino di lotta all’evasione FISCALE

Comitato Cittadino per lo sviluppo economico sociale e culturale della NOSTRA COMUNITA' di ISOLA DELLE FEMMINE


Comitato Cittadino Isola Pulita



Caricato da isolapulita


http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/






GIOVANNI FALCONE 2008 16° ANNIVERSARIO.......

Da Isola delle Femmine Grazie del regalo a Massimo Granellini e Grazie a Francesco La Licata Pino Ciampolillo
L'amico di Falcone

Dov’eravate il 23 maggio 1992, un sabato pomeriggio, quando la mafia fece saltare in aria Giovanni Falcone con moglie e scorta, fissando per sempre quella data nella memoria degli italiani come il loro 11 settembre? Io mi trovavo a Roma nella redazione de La Stampa e avevo voglia di un gelato. La tv accesa ronzava boiate e mi alzai dal computer per proporre a Ciccio La Licata un raid alla gelateria siciliana sotto il giornale. Lo trovai curvo su un foglietto di carta: lo rigirava fra le mani come se cercasse il verso giusto per leggerlo. Era il dispaccio d’agenzia che annunciava l’Attentatuni. Palermitano e principe del giornalismo di mafia, Ciccio era amico personale di Falcone, uno dei pochi. Quando me lo aveva presentato al giornale (Falcone scriveva per noi), ero andato in cerca di una frase memorabile, ma dalla gola non mi era uscito che uno stupido «Pia-ce-re!».

Ciccio posò il foglietto e rispose al telefono. Il direttore, da Torino, gli chiedeva un ritratto del magistrato ucciso. Lui non disse nulla. Accese il computer e cominciò a battere piano sulla tastiera. Lo osservavo come in un incantesimo: intorno a noi i televisori strepitavano la notizia, sui volti dei redattori e dei fattorini montava la rabbia, ma Ciccio niente, scriveva e perdeva acqua dagli occhi in silenzio. Le lacrime gli scendevano lungo la scanalatura del naso e andavano a inzuppare la barba senza che lui facesse un solo movimento per fermarle. Ancora oggi lo rivedo mentre scrive quelle parole asciutte con gli occhi bagnati. E penso che Falcone doveva essere davvero un grand’uomo per meritarsi un giornalista così.

Massimo Granellini (rubrica Buongiorno La Stampa 24.5.08)

• Antonio Montinaro, 30 anni
• Vito Schifani, 27 anni
• Rocco Di Cillo, 30 anni
• Francesca Morvillo, 47 anni
• Giovanni Falcone, 53 anni

Ore 17,59 del 23 maggio 1992



Caricato da isolapulita

http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/