Bertolt Brecht : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”




Non mi piace

pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in superficie “






Pino Ciampolillo


2010/09/29

IL Comitato NO radar a Isola delle Femmine chiede la convocazione URGENTE del CC

“Comitato Cittadino NO radar a Isola delle Femmine”



In questi ultimi giorni sui mezzi di informazione sono riportate  le  notizie che ci informano  delle indagini  sull’incidente del Wind Jet a  Punta Raisi leggiamo: al momento non è chiaro se si sia trattato di un errore del pilota o della combinazione di  più elementi tra cui il fenomeno del wind shear.
Ciò nonostante, il presidente dell’Enac Sig. Vito Riggio sembra  dia per  scontato che l’incidente verificatosi  sulla pista di Punta Raisi  sia  stato causato dall’assenza di apparecchiature  radar in grado di intercettare in tempo reale il fenomeno del wind shear.
Il Presidente, non ha fatto altro   in questi ultimi giorni che sputare veleno contro la decisione presa dal Sindaco di Isola delle Femmine di  aver impedito l’installazione dell’antenna “killer” sul proprio territorio per la preoccupazione e  la necessità di tutela  della salute dei Cittadini di Isola delle Femmine.
Il Comitato Cittadino No Radar a Isola delle Femmine, ritiene tale decisione   più che legittima,  anche perché supportata dalla determinazione e dalla volontà dell’intera  Comunità di Isola delle Femmine  e dei Comuni limitrofi, vedasi  le varie manifestazioni svoltesi circa un anno fa, la sottoscrizione di una petizione da parte della maggioranza degli abitanti, la sollecitazione e la  richiesta di intervento di tutela  alle Autorità di garanzia istituzionali.
Rabbrividiscono le dichiarazioni del Signor Riggio  riportate sul Giornale di Sicilia e  che in sintesi riportiamo:
“ Su un litorale presieduto da abusivismo edilizio il Sindaco si preoccupa di non installare il radar “
come dire: visto l’eccessivo abuso edilizio esistente per colpa dell’Amministrazione caro Sindaco ti puoi permettere di non preoccuparti eccessivamente della salute dei tuoi concittadini..
Perchè Sig. Riggio non ha denunciato alle Autorità competenti il fenomeno dell’abusivismo edilizio presente lungo il litorale e persino nelle strette vicinanze delle piste aeroportuali?
Forse Lei Signor Riggio ritiene che dove c’è dello sporco si può facilmente sporcare.
Chi  Le  ha fatto credere tutto questo?
Come può  Lei   considerare  importante la spesa di 7/10/11….. milioni di Euro per l’installazione di un’antenna radar SENZA che il LEI via   un minimo di preoccupazione per la tutela della salute dei Cittadini di Isola delle Femmine?
E  ancora Lei Signor Riggio afferma:
“ Da cinque anni che discutiamo di installare il radar ma il Sindaco non vuole saperne”
come dire: da cinque anni che discutiamo se fare morire o no i passeggeri e la colpa è del Sindaco di Isola delle Femmine?.
Signor  Riggio a chi vuole fare ridere.
Da molti anni i passeggeri hanno preso l’aereo da Punta Raisi e in nessun modo e  Lei come Presidente dell’ENAC,  NON si è minimamente preoccupato di avvertire i passeggeri, che   gli aerei su cui viaggiavano c’era la possibilità di schiantarsi per terra a causa del fenomeno del  wind shear.
Bravo, complimenti.
Meno male che a quanto pare non si sono verificati incidenti, oppure si?
Sarà senz’altro in grado di dimostrarcelo.
Può darsi Sig. Riggio che il tutto nasce per poter spendere i milioni (la quantità cambia ad ogni sua dichiarazione) di Euro?  
Chissa!
Circa un anno fa lei ha dichiarato sempre sul Giornale di Sicilia:
“ Non si può avere a che fare con una Amministrazione che cambia facilmente le idee “
Cosa voleva dire?
E Lei Sig. Sindaco a questa affermazione riesce a darci una spiegazione?.
Da un anno che aspettiamo risposta ma nulla. MISTERO!!!!!!!!!
Era veramente cosi?
Lei Sindaco era prima d’accordo e poi visto la rivolta dei cittadini si è ritirato?
Ovviamente diamo  a Lei la possibilità di rispondere con la speranza che la risposta ci giunga in ogni qual modo.
Sappiamo aspettare.......
Infine leggiamo dal  blog della  La Repubblica che il   Sindaco di Isola delle Femmine anche se preoccupato della salute dei cittadini è possibilista per la realizzazione del radar.
É la risposta all’ultima affermazione del Sig Riggio che così riporta:
Non ci sarà Sindaco che ci potrà fermare se si parla di sicurezza “.
Sig Sindaco rimanga fermo sulle sue posizioni e  risponda  al Presidente Riggio:  anche  la Salute dei Cittadini di Isola delle Femmine rientra nel nostro concetto di SICUREZZA.
Gli riferisca, che  Lei rappresenta un intera cittadinanza pronta a scendere in campo per salvaguardare la propria salute        e le bellezze naturali proprio territorio.
Signor Sindaco di Isola delle Femmine,  riferisca al Presidente Riggio, che l’installazione dell’antenna nella ex caserma NATO è incompatibile con la creazione di “..l’iniziativa tende a valorizzare la riserva marina di Isola delle Femmine-Capo Gallo a forte vocazione turistica, favorire la biodivesità rivedere e rivalutare l’intero sistema delle aree protette..” sua dichiarazione a Sicilia 7 luglio 2007. Ricorda!  Il famoso progetto Città della scienza. Un progetto da 80  milioni di Euro interamente finanziato dalla Comunità Europea.
Al  Comitato Cittadino NO radar a Isola delle Femmine   fa molto piacere che Lei stia lottando per la nostra salute e per la creazione di questa nuova struttura che farà da volano all’intera economia isolana. Le rivolgiamo i più sinceri complimenti, come Le ricordiamo anche:
per le strade di Isola delle Femmine  c’è ancora immondizia per strada,   c’è la cementeria..............ah ci scusi, questa è una altra storia.
Il Comitato Cittadino NO radar a Isola delle Femmine invita la cittadinanza alla mobilitazione per affermare il nostro diritto alla SALUTE, e alla autodeterminazione nella  gestione del nostro territorio.
Il Comitato Cittadino NO radar a Isola delle Femmine richiede al Presidente del Consiglio Comunale di Isola delle Femmine la convocazione URGENTE di un   Consiglio Comunale APERTO alla Cittadinanza. Il  Consiglio Comunale in seduta permanente per mettere in atto tutte le iniziative atte ad IMPEDIRE l’installazione dell’impianto radar e nel contempo affermare, in maniera autorevole il principio di autonomia nelle scelte della gestione del proprio territorio.
Comitato Cittadino NO radar a Isola delle Femmine.



 *“In questa terra c’è bisogno di coraggio”  Manifestazione Reggio Calabria 25 sett. 2010

*BENVENUTI IN PARADISO 24 SETTEMBRE 2010 "La passeggiata"

*NO ALL'ANTENNA KILLER A ISOLA DELLE FEMMINE Sicurezza Prevenzione Precauzione

*NO ALL'ANTENNA A ISOLA Incidente Aereo all'aeroporto Falcone/Borsellino

*Onorevole Signor Presidente della Repubblica

*Condannato per diffamazione il dirigente regionale Salvatore Anzà

*La patacca dei Caraibi: ora chi risponde?

*BENVENUTI IN PARADISO oggi domani ieri e……

*Formato il quarto governo LOMBARDO in Sicilia

*Il Cimitero di Isola delle Femmine

2010/09/08

2002 24 LUGLIO DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N 34 APPROVA LA COSTRUZIONE DELL’ISOLA ECOLOGIA A PIANO LEVANTE A RIDOSSO DI CIVILI ABITAZIONI

2002 24 LUGLIO DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N 34 APPROVA LA COSTRUZIONE DELL’ISOLA ECOLOGIA A PIANO LEVANTE A RIDOSSO DI CIVILI ABITAZIONI

  
2003 30 MAGGIO   determinazione dirigenziale N. 157, a seguito di progressione verticale interna, veniva inquadrato nella categoria “D/1 – Istruttore Direttivo 3° Settore – Igiene Ambientale, Contratti, Gare e Appalti, Informatizzazione Uffici, U.R.P., Statistica 

Ricordiamo tutti l'isola ecologica di Isola delle Femmine? Ricordiamo pe rcaso il costo dell'opera? Ricordiamo quando è stata collaudata? Ricordiamo quante volte è stata utilizzata l'opera? Ricordiamo chi era l’assessore all'ambiente allora? Ricordiamo chi era il responsabile ambiente allora? Ricordiamo chi era l'azienda che raccoglieva e smaltiva i rifiuti allora? 2003 NASCE L’ISOLA ECOLOGICA Costo parecchi MILIONI POR SICILIA 2000 2006 deliberazione Cassa Depositi e Prestiti n 259  26 settembre 2002 24 LUGLIO DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N 34 APPROVA LA COSTRUZIONE DELL’ISOLA ECOLOGIA A PIANO LEVANTE A RIDOSSO DI CIVILI ABITAZIONI   LA DITTA ZUCARELLO  S.N.C. DI BORGETTO operante nella raccolta rifiuti in paese VINCE la gara di appalto per la RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA CONTRATTO CHE GLI VIENE REGOLARMENTE RINNOVATO OGNI ANNO.


2010 17 FEBBRAIO RICORSO EX ART 696 TRIBUNALE DI PALERMO BRUNO PIETRO ISOLA ECOLOGICA  DELIBERA CC 34 24 LUGLIO 2002 CROCE MAGIO ANTONIO

Al Signor Presidente del Tribunale Civile di PA Ricorso per accertamento tecnico preventivo art 696bis c.p.c.
Del Signor Pietro Bruno elettivamente domiciliato ai fini del presente atto in PA, nella via L’Ufficio Segreteria, su apposita disposizione del Sindaco, ha elaborato e propone l’adozione della seguente deliberazione:
“Conferimento incarico all’Avv. Orazio Lo Bello per Costituzione nel ricorso per accertamento tecnico preventivo ex art. 696 bis c.p.c. proposto dal sig. Pietro
Bruno”
LA GIUNTA MUNICIPALE
Visto il ricorso per accertamento tecnico preventivo ex art. 696 bis c.p.c. innanzi al Signor Presidente del Tribunale Civile di Palermo, pervenuto a mezzo servizio notifica al protocollo generale di questo Comune in data 17 febbraio 2010 al n°2495, presentato dal Sig. Pietro Bruno, elettivamente domiciliato, ai fini dell’atto in oggetto, in Palermo presso lo studio legale dell’Avv. Rosalia Marchese che lo rappresenta e difende, congiuntamente e disgiuntamente all’Avv. Sergio Toscano, per mandato posto a margine del presente atto;
Che a seguito di detto ricorso il Presidente del Tribunale Civile e Penale di Palermo ha nominata un consulente tecnico che dovrà valutare l’entità dei danni subiti dal ricorrente;
Ritenuto opportuno nominare un legale che possa difendere le ragioni del Comune durante le operazioni di accertamento tecnico ex art. 696 bis c.p.c;
Considerato che la relativa procura può essere conferita all’Avv. _______________ con studio legale in _____________ Via _______________________;
Vista la legge 8.6.1990, n.142, recepita con modifiche dall’art.1 della L.R. 11.12.1991, n.48;
Visto il vigente O.A.EE.LL.;
DELIBERA
1. Conferire, per i motivi espressi in narrativa, apposito incarico all’Avv. ______________ con studio in _______, in Via ___________________, per difendere le ragioni del Comune durante le operazioni di accertamento tecnico ex art. 696 bis c.p.c., meglio descritto in premessa, richiesto dal Sig. Pietro Bruno, elettivamente domiciliato, ai fini dell’atto in oggetto, in Palermo presso lo studio legale dell’Avv. Rosalia Marchese che lo rappresenta e difende, congiuntamente e disgiuntamente all’Avv. Sergio Toscano, per mandato posto a margine del presente atto;
2. Autorizzare il Responsabile del Settore Amministrativo a procedere alla stipula del disciplinare;
3. Incaricare l’ufficio segreteria di assumere apposito impegno di spesa con successiva determinazione.
LA GIUNTA MUNICIPALE
Vista la superiore proposta di deliberazione corredata dai pareri prescritti;
Considerato che l’incarico di che trattasi può essere conferito all’Avv. Orazio Lo Bello con studio in Capaci (Pa), Via Zima, n°5 C. F. LBL RZO 64S04 G273Y;
Con votazione unanime espressa in forma segreta;
DELIBERA
1. Conferire regolare incarico alle condizioni di cui all’allegato disciplinare all’avvocato Orazio Lo Bello con studio in Capaci (Pa), Via Zima n°5, perché lo stesso possa intraprendere ogni azione utile nell’interesse di questo Comune.
2. Approvare, pertanto, la predetta proposta di deliberazione regolarmente integrata del nominativo del citato legale come sopra votato.
3. Quindi, ritenuta l’urgenza della costituzione in giudizio, con voti unanimi, palesemente espressi
per alzata di mano, dichiara il presenta atto IMMEDIATAMENTE ESECUTIVO.

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
Provincia di Palermo
OGGETTO: DISCIPLINARE DI INCARICO LEGALE ALL’AVV. ORAZIO LO BELLO , CON STUDIO IN CAPACI, VIA ZIMA N°5, PER LA COSTITUZIONE NEL RICORSO PER ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO EX ART. 696 BIS C.P.C., INNANZI AL SIGNOR PRESIDENTE DEL TRIBUNALE CIVILE DI PALERMO, PROPOSTO DAL SIG. PIETRO BRUNO”
DISCIPLINARE DI INCARICO
L’anno duemiladieci il giorno ___________ del mese di _____________ presso la sede della Casa Comunale in Isola delle Femmine, il Responsabile del Settore Amministrativo Sig.ra Nunzia Pirrone in esecuzione della delibera di Giunta Comunale n°21 del 18 febbraio 2010, conferisce incarico legale all’Avv. Orazio Lo Bello con studio in Capaci, Via Zima n°5 - Codice Fiscale LBL RZO 64S04 G273Y, per la Costituzione nel ricorso per accertamento tecnico preventivo ex art. 696 c.p.c., innanzi al Signor Presidente del Tribunale Civile di Palermo, proposto dal Sig. Pietro Bruno.
L’incarico viene accettato dal legale nominato alle seguenti condizioni:
1. Il professionista incaricato ha la più ampia facoltà di motivazione degli atti redatti nell’interesse del Comune di Isola delle Femmine;
2. Le parti concordano l’applicazione dell’onorario della tariffa professionale nei suoi valori medi;
3. In caso di soccombenza, l’onorario di cui al precedente punto sarà dovuto al professionista incaricato nei suoi valori minimi;
4. Il compenso per la prestazione professionale resa per il detto incarico, ai fini della previsione delle spese complessive per gli oneri professionale, viene prevista, sentito anche il professionista interessato, in complessivi € 1.000,00 per l’intero giudizio, oltre IVA e C.P.A. e spese generali. Eventuali maggiori somme, in relazione all’attività svolta, saranno impegnate dal Comune ad integrazione dell’impegno originario;
5. Ove il professionista, nel caso del giudizio, ritenga necessaria la corresponsione di ulteriore somme per l’attività prestata, rispetto all’acconto già corrisposto e prima del saldo, sono tenuti ad avvisare immediatamente, con lettera raccomandata, il Comune di Isola delle Femmine dell’entità delle somme necessarie, al fine di permettere la predisposizione degli atti di cui al procedimento di spesa, indicando le ragioni della richiesta ed il prospetto dei diritti ed onorari ulteriori;
6. La mancata comunicazione dei modi previsti sub 6) comporterà il rifiuto, da parte dell’Ente, di ogni prestazione ulteriore che non sia stata comunicata;
7. L’avvocato nominato dovrà costantemente tenere informata l’Amministrazione sugli sviluppi del procedimento ed in particolare:
a) presentare copia degli atti del giudizio, redatti dai legali nominati o dalla difesa avversaria, entro e non oltre 5 ( cinque ) giorni da quando ne siamo in possesso;
b) comunicare a mezzo fax ( al numero 091.8617204 ) ovvero a mezzo posta elettronica all’indirizzosegreteria@comune.isoladellefemmine.pa.it , l’esito delle udienze ed ogni informazione inerente il procedimento giudiziario, entro e non oltre 5 ( cinque ) giorni dall’evento da comunicare;
8. Il presente incarico potrà essere revocato dall’Amministrazione qualora la stessa riscontrasse incuria, negligenza ovvero mancato rispetto delle norme deontologiche e giuridiche applicabili al presente incarico professionale.
Il presente disciplinare, allegato alla delibera di Giunta Comunale di incarico, viene redatto in duplice copia e sottoscritto dalle parti.
La mancata sottoscrizione da parte del professionista comporterà il rifiuto dell’Amministrazione ad ogni prestazione richiesta.
Isola delle Femmine, li ______________________ 2010
IL CAPO SETTORE AMMINISTRATIVO L’AVVOCATO INCARICATO

Atto numero 21
del 18-02-2010
Tipo di Atto: DELIBERA DI GIUNTA
Allegato: DELIBERA G.M. 021.10.pdf (29 kb)
congiuntamente e disgiuntamente all’avvocato all’avvocato Sergio Toscano, per mandato posto a margine del presente atto,
Premesso in fatto
Che l’esponente è proprietario, iure ereditario e pro quota di un lotto di terreno sito nel Comune di Isola delle Femmine, zona Piano Levante via Palermo 26, su cui insiste un fabbricato adibito a civile abitazione, confinannte da un lato con uno slargo originariamente facente parte della piazza Piano Levante, di proprietà del Comune di Isola delle Femmine;
Che quest’ultimo con delibera del 24.7.02 n 34 8all. 1), approvava la realizzazione di un’isola ecologica di quartiere nella quale convogliare la raccolta differenziata di rsu “ubicata omissis..(su) uno slargo posto nell’ambito del quartiere gravitante sulla piazza invitava il Comune resistente a rimuovere il deposito di rifiuti dall’area in argomento, ma quest’ultimo si limitava a rispondere (all 4), di aver ceduto a far data dal 14.1.05 la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani alla Servizi Comunali Integrati RSU S.p.a. di Partinico.
Tanto premesso, l’istante ut supra rappresentato e difeso, prima di intraprendere il giudizio di cognizione ordinaria ai fini del risarcimento dei danni subiti, chede che:
Voglia l’illustrissimo Presidente del Tribunale di Palermo con proprio decreto:
nominare un consulente Tecnico affinchè, previa descrizione dei luoghi, verifichi l’eventuale stato di degrado dell’impianto sopra individuato, la sua idoneità ad incidere negativamente sul valore di mercato dell’immobile di proprietà ricorrente, calcolandone l’eventuale percentuale di deprezzamento misurato l’eventuale superamento dei limiti di tollerabilità delle esalazioni di odori nauseabondi, ed individuando altresì le opere necessarie al ripristino dello stato dei luoghi, tentando, ove possibile prima di presentare la relazione, la conciliazione delle parti;
fissare la data di inizio delle operazioni peritali di accertamenti tecnico preventivo;
indicare il termine per la notifica alle parti del ricorso e dell’emittendo provvedimento;
nelle ipotesi della conciliazione tra le parti attribuire efficacia di titolo esecutivo al processo verbale di conciliazione.
Il sottoscritto difensore, ai sensi dell’art 14 del DPR 30 maggio 2010 n 115, dichiara che il valore della causa è indeterminabile
Allega e produce
Copia delibera 24.7.02 n 34;
copia atto d’invito notificato in data 27.10.03;
copia av 2 20.7.06;
copia racc 23-24/03/2006.
Palermo 23 gennaio 2010








CROCE ANTONIO 1960 1 SETTEMBRE VIALE ITALIA 9 ISOLA MARITO DI MICALI MARIA LETIZIA 1961 12 NOVEMBRE IMPIEGATA AL COMUNE DI CARINI, SORELLA DI MICALI FILIPPO DIRIGENTE POSTE ITALIANE 1960 4 MARZO CHE RISULTA ESSERE COGNATPO DEL SEMPRETERNO SINDACO BOLOGNA STEFANO  1960 28 OTTOBRE
CROCE ANTONIO 1983 LUGLIO Pubblico Impiego – Contratto a tempo determinato – trimestrale impiegato d’ordine trimestralista addetto ai servizi di vigilanza ausiliaria
CROCE MAGGIORE ANTONIO 1986 Incarico del Comune di Isola delle Femmine per la progettazione, direzione lavori, misura e contabilità dell’area antistante il plesso scolastico elementare “F.sco Riso” di via Romeo.
CROCE VIGILE ANTONIO 1987 Pubblico Impiego – Contratto a tempo indeterminato e a tempo pieno VIGILE
CROCE ANTONIO 1991 NOVEMBRE   su disposizione del Sindaco pro-tempore N. 107201, veniva assegnato all’Ufficio Segreteria e Contratti, con i seguenti incarichi: diretta collaborazione con il Segretario Comunale Capo nella gestione e  tenuta dell’Ufficio Contratti (stipula contratti a seguito gare di appalto, etc.); collaborazione alla redazione e tenuta degli atti deliberativi della Giunta e  del Consiglio Comunale; gestione del sistema informatico della Segreteria comunale consistente in sistemi di gestione della videoscrittura e in software per l’archiviazione  dati e indice sistematico delle deliberazioni di giunta e consiliari; adempimenti relativi alla gestione dei dati sulla situazione  patrimoniale dei Consiglieri Comunali; adempimenti di competenza del Segretario Comunale in ordine agli  adempimenti in materia di abusivismo edilizio di cui all’articolo 7 ex  legge n. 47/85; adempimenti connessi alla gestione dati dell’Ufficio del Personale. CROCE ANTONIO 1993 12 APRILE   con disposizione del Sindaco pro-tempore N. 4588, in  aggiunta ai compiti svolti di cui al punto precedente, veniva incaricato di  gestire gli adempimenti amministrativi dell’Ufficio Notifiche, nonché il  coordinamento dei Messi notificatori;  - 1993 22 DICEMBRE   con disposizione del Sindaco pro-tempore N. 12901, in aggiunta ai compiti svolti di cui ai due punti precedenti, veniva incaricato di collaborare con il responsabile dell’Ufficio del Personale, per la gestione giuridica  del personale CROCE DOTTOR ANTONIO 1995 13 MARZO con atto della Giunta Comunale N. 246, il sottoscritto veniva inquadrato, in forza dei titoli prodotti e dell’esperienza maturata, nella qualifica funzionale di “Operatore CED” con il carico di lavoro di cui al precedente   e l’aggiunta della gestione dell’Ufficio Statistica, l’U.R.P.;  - oltre ai compiti di cui sopra il sottoscritto nel periodo suddetto, ha collaborato direttamente con il Sindaco pro-tempore, curandone la Segreteria Particolare, l’Ufficio Stampa e provvedendo alla redazione delle relazioni semestrali che il Sindaco presenta al Consiglio Comunale sullo stato di
attuazione del programma politico - Nell’ambito di tale collaborazione con il Sindaco,   ha ideato, curato e collaborato, per la realizzazione di numerose attività, quali fra le più rappresentative; Organizzazione della cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al famoso ex giocatore italo-americano di baseball, Joe Di Maggio i cui genitori ebbero i natali a Isola delle Femmine;   organizzazione della cerimonia di gemellaggio con la cittadina americana di Pittsburg in California, mediante l’ideazione e la pianificazione di visite e scambi di vario tipo; 27 maggio al 5 giugno 1994 ORGANIZZA  l’intero soggiorno in Sicilia di un centinaio di ospiti americani, organizzando visite in ambito regionale e incontri con personalità di spicco sia pubbliche che private; 2004 25 OTTOBRE  11 NOVEMBRE organizzazione di un viaggio negli Stati Uniti   con il Sindaco per il rafforzamento del rapporto di gemellaggio e l’avvio di rapporti commerciali fra i rispettivi operatori turistici e commerciali;   ideazione e organizzazione di un gemellaggio con la cittadina umbra di  Bevagna (PG) con la quale sono state pianificate e realizzate numerose  visite reciproche curate dal sottoscritto. CROCE DOTTOR ANTONIO 2000 26 GENNAIO     ha svolto questa attività contemporaneamente al servizio presso il Comune di Isola delle Femmine, di cui al punto precedente, che è stato prestato in regime di part-time al 50% con autorizzazione a svolgere una seconda attività) PRESSO LA DITTA   C.S.l. - Centro Servizi Informatici (amministratore unico Carla Cilluffo) ex Computer Line di VincenzoCiluffo, con sede in Carini, Via Pescara n. 1 direzione aziendale svolta con la società informatica C.S.I. dove   dirigeva uno staff di lavoro interno, costituito da n. 2 amministrativi, n. 4 tecnici informatici e un commerciale, nonché staff esterni costituiti da personale reclutato in diverse province siciliane.; S.I.A. SISTEMI INFORMATICI AVANZATI AMMINISTRATORE CARLA CILLUFFO VIA SALERNO 24 CARINI
CROCE DOTTORE ANTONIO 2000 11 GIUGNO  i rientra nel rapporto di lavoro con il Comune di Isola delle Femmine nell’orario a tempo pieno, assegnato inizialmente all’Ufficio Personale (Tutte ditte che a tutt’oggi hanno rapporti di lavoro con il  Comune di Isola delle Femmine. I rapporti con gli Cilluffo testimone di nozze
CROCE DOTTORE ANTONIO 2000 20 OTTOBRE   con provvedimento del Direttore Generale N. 12253, veniva costituito l’Ufficio di Igiene Ambientale, Contratti e Appalti,  affidandone   la direzione e il coordinamento, sia degli impiegati addetti all’Ufficio, sia degli operai addetti ai servizi esterni di raccolta e smaltimento rifiuti, spazzamento, giardinaggio, etc. 2001 27 LUGLIO   determinazione N. 28, il Sindaco ha assegnato ad interim, la competenza temporanea per mesi uno, dell’11° Settore – Ufficio Tecnico, Servizio LL.PP. e Manutenzione; 2003 30 MAGGIO   determinazione dirigenziale N. 157, a seguito di progressione verticale interna, veniva inquadrato nella categoria “D/1 – Istruttore Direttivo 3° Settore – Igiene Ambientale, Contratti, Gare e Appalti, Informatizzazione Uffici, U.R.P., Statistica Ricordiamo tutti l'isola ecologica di Isola delle Femmine? Ricordiamo percaso il costo dell'opera? Ricordiamo quando è stata collaudata? Ricordiamo quante volte è stata utilizzata l'opera? Ricordiamo chi era l’assessore all'ambiente allora? Ricordiamo chi era il responsabile ambiente allora? Ricordiamo chi era l'azienda che raccoglieva e smaltiva i rifiuti allora? 2003 NASCE L’ISOLA ECOLOGICA Costo parecchi MILIONI POR SICILIA 2000 2006 deliberazione Cassa Depositi e Prestiti n 259  26 settembre 2002 24 LUGLIO DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N 34 APPROVA LA COSTRUZIONE DELL’ISOLA ECOLOGIA A PIANO LEVANTE A RIDOSSO DI CIVILI ABITAZIONI   LA DITTA ZUCARELLO  S.N.C. DI BORGETTO operante nella raccolta rifiuti in paese VINCE la gara di appalto per la RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA CONTRATTO CHE GLI VIENE REGOLARMENTE RINNOVATO OGNI ANNO.
CROCE DOTTOR ANTONIO DAL 2001 AL 2003  quale responsabile del servizio di Igiene Ambientale, ha pianificato e strutturato un progetto di lavoro finalizzato all’ottimizzazione delle risorse umane disponibili, nonché al contenimento delle spese di gestione soprattutto per quella relativa al conferimento in discarica dei rifiuti, abbattendola di alcune centinaia di migliaia di euro, attraverso l’incremento della Raccolta Differenziata che è passata dallo 0% del 2000, al 28% circa nel 2003, ottenuta mediante una capillare campagna di informazione, pubbliche manifestazioni e progetti di vario tipo fra i quali quello realizzato in collaborazione con le locali scuole elementari e medie, consistente in un concorso per la elaborazione di slogan sul rispetto dell’ambiente e del territorio, i migliori dei quali oltre ad essere stati premiati sono stati stampati in dei cartelli con l’indicazione della classe scolastica che li ha elaborati e installati in diversi punti del paese ZUCCARELLO ZUCCARELLO ZUCCARELLO ZUCCARELO 
CROCE VIGILE ANTONIO 1 GENNAIO 2004 Comandante della Polizia Municipale con il grado di Maggiore - Categoria “D/ 3” - Capo del 4° Settore-Vigilanza – Titolare di posizione organizzativa e assegnatario di P.E.G. (Piano Economico di Gestione)
POLITICA ELEZIONI REGIONALI tesserato nelle file del partito politico “La Margherita” ha svolto attività di militanza politica in sinergia con la segreteria regionale del partito; 2001 ELEZIONI REGIONALI IL 24 GENNAIO NELLE FILE DELLA  MARGHERITA LISTA N 3 PALERMO NON ELETTO BOLOGNA RAGIONIERE STEFANO  ZANGARA ANDREA  ELETTO












2002 24 LUGLIO DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N 34 APPROVA LA COSTRUZIONE DELL’ISOLA ECOLOGIA A PIANO LEVANTE A RIDOSSO DI CIVILI ABITAZIONI AL TA SRL, BOLOGNA STEFANO, BORGETTO, BRUNO PIETRO, CROCE ANTONIO, INCENDIO, isola ecologica, LO BELLO ORAZIO, PIANO LEVANTE, PORTOBELLO, Sicar,TAORMINA BENEDETTO, turano, ZUCCARELLO





  *Isola delle Femmine disposto divieto dimora per comandante e vide dei Vigili Urbani



Intervista a BOLOGNA: INQUINAMENTO DEL MARE DELLA POLITICA E LA STAGIONE TURISTICA












IL SINDACO LASCIATO SOLO ANCHE DAL SUO GRUPPO “ISOLA PER TUTTI”



Oggi si è svolta la prevista adunanza del Consiglio Comunale, argomento :
”Adozione del Piano Regolatore Generale”.
Da parte del Gruppo Insieme è stato sollevato il problema che Isola Pulita aveva in più occasione messo in evidenza una “allegra” gestione dell’U.T.C. nella concessione delle licenze edilizie, basato molto probabilmente su un’errata interpretazione della normativa riguardanti i piani particolareggiati, ove seppur scaduti sin dal maggio 2001 nei vincoli espropriativi, vanno salvaguardati nella loro zonizzazione (verde, parcheggio , servizi alla collettività…).
Al fine di porre un freno a questa sconsiderata gestione aggressiva del territorio, e a salvaguardia dei piani sconsiderati che si pensa di poter mettere in campo nei prossimi giorni o settimane, il gruppo “Insieme” ha proposto all’intera Assemblea una mozione di DIFFIDA da votare, ove si chiede al Sindaco di attivarsi IMMEDIATAMENTE nel revocare tutte le licenze edilizie ricadenti nelle zone C vincolate nei piani particolareggiati a “Pubblica Utilità”. Nel contempo si DIFFIDA il Sindaco a non approvare, in sede di Commmissione Edilizia , ulteriori concessioni edilizie ricadenti in zona C che i piani Particolareggiati riservano a zona di “pubblica utilità”


N.B. NON SEMBRI BANALE LA DEFINIZIONE "GESTIONE ALLEGRA" PER ESSERE PIU' CONCRETI PENSIAMO PER UN ATTIMO SEQUENZIALMENTE CIO' CHE E' AVVENUTO PER L'AUTOLAVAGGIO:

A)TITOLARITA' DELL'AREA DESTINATA A VERDE AGRICOLO;
B)PROPOSTA E/O RICHIESTA DI SANATORIA DI UN VECCHIO RUDERE ESISTENTE SULL'AREA;
C)CONCESSIONE DI AGIBILITA';
D)I VIGILI URBANI EFFETUANO UN SOPRALLUOGO E QUINDI IL SEQUESTRO DEL RUDERE;
E)DISSEQUESTRO;
F)COMUNE DI ISOLA CONCEDE (supponiamo visto che è in attività) LA CONCESSIONE EDILIZIA E L'AUTORIZZAZIONE AGLI SCARICHI(trattasidi RIFIUTI SPECIALI) PER L'IMPIANTO DI AUTOLAVAGGIO (SUPPONIAMO DELLA SOPRAINTENDENZA, GENIO CIVILE)


Pensate solo per un attimo, del danno arrecato all'imprenditore in questa alterna e poco chiara vicenda. E' CHIARO CHE NON STIAMO AFFATTO PARLANDO DELL'AFFITTUARIO DELL'AREA.(IL CONSIGLIERE INCREDULO ED ESTEREFATTO, DALLA RICHIESTA DI INFORMAZIONI DA PARTE DEL CONSIGLIERE PAGANO SU POSSIBILI DISPARITA' DI TRATTAMENTO RISERVATO AI CITTADINI DI ISOLA,POTREBBE DEDICARE UN PO' DEL SUO TEMPO PREZIOSO A CHIARIRE QUANTO SOPRA.

GRAZIE!

Le scelte, sin’ora operate contrastano molto chiaramente le direttive del CRU dell’Assessorato Territorio ed Ambiente ;
A noi risulta che a mesi di distanza ( dalla richiesta di Isola Pulita) il SINDACO ed il PRESIDENTE del Consiglio comunale ha forse mancato di mettere a disposizione oltre che di Isola Pulita anche il Consiglio Comunale e l’intera Cittadinanza :

1)gli atti inerenti la di vendita dei terreni stipulati dall’1.1.2000 ad oggi, (permettete ricordarVi che i Notai sono obbligati a notificare al Comune dove è ubicato il bene ceduto, ai fini della fiscalità locale);

2)le richieste pervenute all’UTC del Comune in ordine a certificazioni di destinazione urbanistica dal 1.1.2000 ad oggi e copia delle certificazioni rilasciate da detto UTC nello stesso periodo.

Nello specifico la richiesta avanzata il 12.06.2006 sono ormai trascorsi 290 giorni:

a) numero atti di varianti al P.R.G. adottati;
b) numero atti di lottizzazioni stipulati;
c) numero atti di convenzioni con cessione terreni al Comune per opere di urbanizzazione e spazi pubblici;
d) numero atti di espropri adottati adottati;
e) numero constatazione di abusivismo edilizio verificatosi nel Nostro Comune;
f) numero di concessione edilizia emessi;
g) numero richieste di atti di sanatoria edilizia adottati.


Il Sindaco in un Suo intervento ci informa di aver inviato all’Assessorato la richiesta di lottizzazione “Cardinale e C….”, cosa bolle in pentola?

N.B. IL SINDACO INFORMA IL RAG RUBINO CHE PER IL BILANCIO 2007 E’ STATO NOMINATO IL COMMISSARIO AD ACTA!

La Tavola approvata in sede di Consiglio Comunale l'Ufficio pensato di sostituirla con un'altra senza il consenso dell'Assemblea.

NON E' VERO CIO' CHE SI VEDE?

















MESSO IN VOTAZIONE IL DOCUMENTO HA OTTENUTO LA MAGGIORANZA DEI VOTI DELL’ASSEMBLEA, ANCHE IL GRUPPO “ISOLA PER TUTTI” CHE SI E’ ASTENUTO HA FATTO MANCARE I VOTI AL SINDACO

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
GRUPPO CONSILIARE
INSIEME Isola delle Femmine

Prot. N°________ Isola delle Femmine, 05.06.2007_


Oggetto: ADOZIONE P.R.G. – DIFFIDA AL SINDACO.


A
PRESIDENTE
CONSIGLIO COMUNALE
ISOLA DELLE FEMMINE

SINDACO ISOLA DELLE FEMMINE
DIRETTORE GENERALE



Premesso che:

- il comune di Isola delle Femmine è dotato di un Piano Regolatore Generale i cui vincoli ex art. 1 della legge 38/73 sono già scaduti da molto tempo;
- il comune di Isola delle Femmine nell’anno 1990 ha approvato i Piani Particolareggiati delle zone “C” del P.R.G. vigente, i cui vincoli ex art. 1 della legge 38/73 sono scaduti nel 2002;
- nella redazione dei P.P., per ogni comprensorio, il progettista pro-tempore ha previsto le aree per opere di urbanizzazione secondarie (istruzione, collettive, verde attrezzato, parcheggio, verde privato e urbano);
- secondo la legge urbanistica, vigente in Sicilia, pur essendo scaduti i vincoli preordinati all’ espropriazione, la zonizzazione rimane in vigore;
- allo stato attuale il Consiglio Comunale è in fase di discussione ed adozione del P.R.G. rielaborato tenendo conto del voto C.R.U.;

Per quanto sopra esposto si DIFFIDA il signor Sindaco a provvedere urgentemente:

1 – a revocare eventuali Concessioni Edilizie rilasciate in aree che nel P.P. delle zone “C” erano vincolate per opere di urbanizzazione secondarie;
2 – nella qualità di Presidente della C.E.C., a non approvare progetti redatti su aree ricadenti nei P.P. zone “C” vincolate per opere di urbanizzazione secondarie.

I Consiglieri

Rosario BRUNO
Giuseppe AIELLO
Vito STEFANINI
Giuseppe PAGANO
Salvatore GRADINO

Il Capo Gruppo
Antonino Rag.RUBINO

http://isolapulita.splinder.com




2002 24 LUGLIO DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N 34 APPROVA LA COSTRUZIONE DELL’ISOLA ECOLOGIA A PIANO LEVANTE A RIDOSSO DI CIVILI ABITAZIONI 




AL TA SRL, BOLOGNA STEFANO, BORGETTO, BRUNO PIETRO, CROCE ANTONIO, INCENDIO, isola ecologica, LO BELLO ORAZIO, PIANO LEVANTE, PORTOBELLO, Sicar,TAORMINA BENEDETTO, turano, ZUCCARELLO